Il gruppo regionale Pd respinge le dimissioni di Aldo Reschigna da capogruppo e ribadisce la richiesta di nuove elezioni subito.

Si è svolta oggi una riunione del Gruppo regionale PD alla presenza del segretario regionale PD Gianfranco Morgando.
All’inizio della riunione, come anticipato, il capogruppo Aldo Reschigna ha rimesso il mandato. I consiglieri regionali hanno respinto le dimissioni.
Il gruppo regionale del PD e il PD piemontese”, spiegano Aldo Reschigna e Gianfranco Morgando, “confermano il proprio rispetto nei confronti dell’indagine della Guardia di finanza, su incarico della Procura di Torino, e la fiducia nei confronti della magistratura”.
I consiglieri regionali PD si presenteranno agli interrogatori davanti ai magistrati con un unico atteggiamento: la spiegazione e motivazione di ogni voce di spesa contestata, senza disquisizioni giuridiche di altro tipo. Si conferma altresì che nessuna spesa personale è attribuibile ai consiglieri regionali PD”.
Il gruppo regionale PD e il PD piemontese”, aggiungono Morgando e Reschigna, “ribadiscono con grande forza la richiesta di dimissioni del presidente della Giunta regionale Roberto Cota, lo scioglimento del Consiglio regionale e la richiesta di urgenti nuove elezioni alla Regione Piemonte. L’indagine in corso non modifica il nostro giudizio fortemente negativo né attenua l’intensità e la convinzione che il gruppo regionale e il PD piemontese hanno già molte volte posto in questa richiesta”.

una dichiarazione di Aldo Reschigna e Gianfranco Morgando

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.