Rifiuti: al vaglio l’ipotesi svizzera

image Una delegazione di rappresentanti dell’ATO rifiuti e della Provincia si è recata nei giorni scorsi a Monthey, in Vallese, per discutere il possibile conferimento dei rifiuti a Satom, consorzio pubblico che si occupa di smaltimento.
Nel centro elvetico sarebbe possibile conferire le eccedenze del forno di Mergozzo e, addirittura, l’intera produzione di rifiuti urbani del Verbano Cusio Ossola. La dirigenza Satom ha espresso la propria disponibilità, al costo di 85 euro a tonnellata. Un prezzo interessante, cui bisogna però aggiungere gli oneri di trasporto, preferibilmente su rotaia.
Tra l’impianto Satom e la stazione ferroviaria di Monthey c’è un breve tratto di strada, che rende facile il trasferimento dei rifiuti dal treno; il problema però è rappresentato dal fatto che questi devono essere stipati con cura in appositi container ed è quindi necessario un’area dove farlo e macchinari adatti.
“Gli aspetti tecnici – spiega l’assessore all’Ambiente Gianni Desanti, componente della delegazione in visita a Monthey – legati al trasporto sono la vera questione da definire. l’ATO prenderà contatti nei prossimi giorni con ditte specializzate che quantificheranno questi costi aggiuntivi. Stipulare o meno il contatto dipende da questa variabile”.
Comunicato Ufficio Stampa Provincia del VCO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.