OMEGNA, AUTOGOL DELLA MAGGIORANZA

image Clamoroso ad Omegna. Manca il numero legale e così il consiglio comunale non si svolge. È successo lunedì scorso: tra i banchi della maggioranza non c’erano i due consiglieri del Gruppo Misto Rosario Vescio e Manuel Masoero, la cui assenza, insieme a quella di Rinaldo Martina, che sarebbe dovuto essere sostituito da Francesco Perrone, ha fatto saltare il numero legale. La minoranza infatti,appena resasi conto che alla maggioranza Quaretta mancavano i numeri, non si è presentata in aula. " C’è un caso politico chiaro che non si può ignorare- hanno sottolineato Alberto Buzio del Pd, Antonio Mete di Omegna Cara e Mauro Empolesi di Rifondazione-: evidentemente all’interno della maggioranza serpeggiano malumori e dissapori. Forse Vescio e Masoero reclamano un assessorato: ora siamo curiosi di vedere come agirà il sindaco…" Quaretta ha evitato qualsiasi commento, ma è apparso scurissimo in volto. Il senatore leghista Enrico Montani ha ammesso il momento difficile. " Negare che c’è qualche problema sarebbe stupido. Un rimpasto di giunta? Vedremo"- ha detto. Per questa sera Luigi Songa ha convocato la segreteria provinciale di An. " Evidentemente- ha detto- per discutere della situazione omegnese"  Crtici con la scelta della minoranza di non presentarsi in aula gli assessori Ecclesia e Comazzi- " Per noi la politica è un’altra cosa: non è ritirandosi sull’Aventino che si rende giustizia alla democrazia". Dal sindaco, uscito con la faccia scura, nessun commento (dal sito di tele Vco)
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.