Alla Tessenderlo ancora incertezza sul futuro

image Nonostante l’impegno assunto da Tessenderlo al ministero delle attività produttive, per accelerare l’operazione industriale volta al mantenimento del sito produttivo di Pieve Vergonte ,e la volontà dichiarata , dal nuovo imprenditore, di investire risorse salvaguardando l’ occupazione, non si è ancora giunti ad un accordo concreto.
 Il protrarsi di questa situazione, preoccupa, capiamo la complessità che l’operazione richiede, soprattutto perché coinvolge molteplici soggetti,Tessenderlo,Syndial, nuovi imprenditori ,ma questo non può essere il pretesto per prolungare una trattativa che si trascina oramai da diverso tempo,rischiando di far pagare un grosso prezzo ai lavoratori.
Abbiamo apprezzato l’impegno concreto svolto dal Ministero delle Attività Produttive, dalla amministrazione Provinciale e dal sindaco di Pieve Vergonte, la disponibilità e la serietà dimostrata sono state molto utili per cercare una soluzione positiva, chiediamo di continuare questo impegno fino alla conclusione di tutta la trattativa.
Le organizzazioni sindacali e i lavoratori chiedono a tutti i soggetti interessati la massima chiarezza e trasparenza,non siamo disponibili a subire ulteriori lungaggini,spesso dovute ad aspetti burocratici,è difficile comprendere perché davanti ad una possibile soluzione positiva non si riesce concretizzare una soluzione che porta lavoro e ricchezza in un territorio sempre più colpito da dismissioni industriali.
Facciamo appello a tutte le amministrazioni locali, di intervenire presso gli organi competenti per sollecitare, Tessenderlo e Syndial per accelerare tutte le procedure burocratiche per la bonifica del sito,condizione indispensabile per il futuro produttivo del sito.
Chiediamo alla stampa locale di riprendere l’informazione sulla situazione di Pieve vergonte perché i cittadini del V.C.O. siano messi a conoscenza,di tutta la vicenda e ed essere conoscenti degli eventuali responsabili che hanno bloccato la possibilità di trovare soluzioni occupazionali e produttive per un territorio sempre più deindustrializzato.
Pieve Vergonte, 06/02/08
Filcem Femca_Uilcem, Le RSU e i Lavoratori Tessenderlo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.