Gravellona: il PD torna a chiedere il referendum

image Il partito democratico di Gravellona Toce torna a chiedere una consultazione popolare sul futuro del palazzetto e sulle piscine comunali.  Oggi, sit in di protesta lungo il mercato settimanale durante il quale i democratici tocensi hanno protestato contorro la decisione dell’amministrazione Giro di bloccare il progetto per la realizzazione delle piscine comunali all’intenro del nuovo palazzetto comunale.
“Non ci opponiamo ad un palazzetto più capiente ad indirizzo polivalente – hanno spiegato dal PD gravellonese – ma siamo contrari alla scelta dell’amministrazione di eliminare un servizio, quello delle piscine, già previsto nel progetto esecutivo varato dalla precedente amministrazione”. Inoltre, ha detto l’ex sindaco di Gravellona Toce Anna Di Titta, “l’amministrazione comunale ha più volte ribadito la convocazione di una commissione per la valutazione del quesito referendario, ma la commissione consigliare competente è immobile da tempo”. Pronta la replica del governo tocense guidato dal sindaco Massimo Giro, che sulla questione commissione, dice: “gli uffici stanno predisponendo una bozza della modifica di attuazione del regolamento, che prima dovrà essere approvata dalla commissione istituzionale, e poi sottoposta al consiglio comunale per la sua approvazione. Solo dopo questi due passaggi sarà possibile istituire una commissione referendaria per la valutazione di ammissibilità e la formulazione del quesito.”
(dal sito di televco)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.