SI TORNA A SALIRE ALL’ALPE VEGLIA. IL MERITO È ANCHE DELL’IMPEGNO DELLA REGIONE PIEMONTE

image l’avvenuta riapertura al transito dei turisti della pista che sale all’Alpe Veglia ci trova ovviamente molto soddisfatti. Lo siamo innanzitutto per il grande lavoro di raccordo che abbiamo svolto con le Amministrazioni locali e l’Ente Parco (che è, va ricordato, un ente strumentale della Regione) e per l’impegno decisivo della Regione che ha finanziato – come già in passato – le opere di disgaggio per la messa in sicurezza dei versanti il servizio di guardiania, le centraline per le rilevazioni meteorologiche collegate al piano d’emergenza, i telefoni satellitari messi a disposizione dall’ente parco alle attività turistiche dell’alpe.
Ovviamente bisognerà continuare nell’opera tesa a garantire l’accesso in massima sicurezza alla conca alpina di Veglia, concertando le soluzioni più idonee. Il nostro impegno c’è.
Il fatto che, finalmente, ci si trovi d’accordo nel trovare risposte in grado di assicurare le attività economiche in Veglia e la fruibilità turistica del parco è senz’altro positivo.
Siamo certi che non si faticherà a riconoscere che la Regione, tirando su le maniche e senza fare tante chiacchiere, ha offerto un contributo decisivo per il conseguimento di questi risultati.
Marco Travaglini Aldo Reschigna Consiglieri regionali Pd

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.