Tagli alla navigazione: ma con quale corenza l’onorevole Zacchera presenta l’interpellanza?

I deputati verbanesi del PDL Marco Zacchera e Valerio Cattaneo hanno presentato un’interrogazione congiunta alla Camera con la quale chiedono al Ministero per le Infrastrutture, Altero Matteoli, di rivedere i tagli previsti dalla legge finanziaria all’azienda di trasporto governativa che cura la navigazione dei laghi e particolarmente la Navigazione Lago Maggiore.
Si parla di 10 milioni di euro in meno. Tagli pesanti che ricadranno su chi usufruisce di questi servizi: ovvero i cittadini.
Tagli che – come ammettono gli stessi onorevoli del PDL – “comprometterebbero la gran parte delle assunzioni dei dipendenti stagionali e il necessario turnover dei natanti che spesso hanno ormai un’età che imporrebbe una loro progressiva sostituzione.”

Il Partito Democratico già nelle settimane scorse aveva denunciato quanto successo.
Sottolineiamo però un fatto davvero singolare: ricordiamo a tutti che l’onorevole Marco Zacchera, qualche mese fa, ha votato in Parlamento la legge finanziaria che ha portato al taglio di questi 10 milioni di euro.
E’ francamente sconcertante e inaccettabile la faccia tosta con cui ora l’onorevole Zacchera, senza nessun senso del ridicolo e senza nemmeno chiedere scusa, presenta un’interpellanza per protestare contro i tagli alla navigazione che lui stesso ha votato!
Davvero fantastico e brillante questo nuovo modo di fare politica di Zacchera: a Roma vota e taglia, a Verbania protesta.

Una bella coerenza!

PD VCO Ufficio stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.