PIANO REGOLATORE DI CANNOBIO: AREA SUORE ORSOLINE UTILIZZO PUBBLICO O PRIVATO?

image Di seguito il documento elaborato dal Circolo del Partito Democratico Alto verbano sul tema del piano regolatore a Cannobio.
Come era facile prevedere, siamo quasi alla fine del mese di maggio, e sul Piano Regolatore di Cannobio tutto tace.
Non vi sono notizie sull’esito delle numerose osservazioni presentate né ci sembra di intravedere una volontà di confronto su alcuni temi specifici di interesse pubblico.
Ci riferiamo in particolare all’area “ex Suore Orsoline” che rischia di essere destinata ad una vera e propria speculazione edilizia ove i principali (se non esclusivi) beneficiari paiono essere i soli privati investitori, senza tenere nella dovuta considerazione le esigenze della popolazione residente (Centro medico, utilizzo dell’area anche per altre finalità di interesse pubblico)
 l’area in questione, per la sua localizzazione nel cuore del Centro Storico, rappresenta una risorsa unica e non rinnovabile una volta esaurita.
Noi non condividiamo l’impianto di questo PRG – che non ci piace ora e non ci è mai piaciuto perché, tra le numerose debolezze e contraddizioni, non si intravede alcun indirizzo programmatico sul futuro del paese – e invitiamo la popolazione almeno a riflettere sul fatto che l’eccessiva volumetria destinata a quest’area potrebbe addirittura pregiudicare la concessione ad edificare su altre aree, con danno evidente per chi ha invece coltivato nel tempo legittime aspettative per sè e per la propria famiglia.
Anche il rapporto costi-benefici, decisamente sbilanciato a favore della società investitrice (specie se parametrato ai valori correnti di mercato), evidenzia l’opportunità di un serio ripensamento di tutta la questione.
Basti semplicemente considerare, e questo è solo uno dei tanti aspetti critici, che l’approntamento dei nuovi locali per il Centro Medico (locali peraltro “al rustico” e da ultimare a spese dell’ente pubblico), avviene con uno “scorporo in riduzione” (praticamente uno sconto) dell’importo dovuto per oneri di urbanizzazione.
Per non precluderci la possibilità di cogliere una irripetibile opportunità, proponiamo di riconsiderare, nel Piano Regolatore, l’area ex Suore Orsoline e di avviare subito uno studio di alto profilo per un suo migliore utilizzo.
Proponiamo inoltre che su questo tema si organizzi un pubblico dibattito ove le idee e le opinioni di ciascuno possano essere approfondite e confrontate per trarne una “sintesi” sulla quale costruire un progetto rispondente alle esigenze della collettività che è sempre stata tenuta ai margini di argomenti che, invece, avrebbero dovuto vederla attenta ed interessata protagonista.
PARTITO DEMOCRATICO
        Circolo Alto Verbano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.