No all’aumento dei parcheggi a pagamento all’Ospedale San Biagio. Cosa sfugge a questa Amministrazione?

Il comunicato stampa di NURSID VCO, che lamenta la messa a pagamento di quanto restava della zona “bianca” nell’area del parcheggio antistante l’ospedale San Biagio a Domodossola, solleva l’ennesima perplessità sulla telenovela, ormai in onda da mesi, riguardante l’intera riorganizzazione dei parcheggi.

I cittadini – e noi con loro – non riescono a capire quale sia la logica nell’azione dell’Amministrazione Comunale, non solo per la cancellazione di zone “bianche” come in questo caso, ma per l’adozione di soluzioni che lasciano dubbi come le numerazioni a vernice e le placche a rilievo in corrispondenza dei parcheggi “blu”.

Vista da fuori sembrerebbe che questa Amministrazioni abbia rinunciato a guidare il progetto, delegando il tutto in mano alla Società privata che gestirà il servizio (e se a decidere è la società che gestisce ovviamente l’aumento delle aree blu è certo).

A noi sembra che il caso sollevato da NURSID VCO mostri come all’ Amministrazione Pizzi stia sfuggendo un fatto chiaro: la pandemia ha cambiato molte cose, tra le quali la sensibilità che si deve avere verso tutto ciò che circonda la Sanità.

Compreso il mantenere parcheggi “bianchi” per il personale e per i pazienti del San Biagio.

Segreteria e Gruppo Consiliare
Partito Democratico Domodossola

Foto ossolanews.it

ll Partito Democratico del VCO ha attivo un canale #Telegram utile per ricevere in tempo reale informazioni sulla nostra attività, incontri, proposte, ecc. Iscriversi è semplice. Basta un click e un numero di cellulare. Link diretto https://t.me/partitodemocraticoVCO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.