PISU di Verbania: i 12 milioni di euro arrivano dall’europa. Cattaneo se ne prende il merito.

I rappresentanti delle istituzioni dovrebbero dare esempi di buona politica evitando, ad esempio, di appropriarsi di risultati non propri.
In questi giorni – afferma Antonella Trapani segretario provinciale del PD – sui tabelloni della città di Verbania, sono apparsi dei manifesti personali con tanto di foto del consigliere regionale Valerio Cattaneo che recitano, nel suo slogan principale, “impegno mantenuto: dalla regione 12 milioni di euro per Verbania”.
Il riferimento è al P.I.S.U. (il piano di riqualificazione di aree degradate in ambiti urbani) che, coordinato dalla regione Piemonte, assegna ai capoluoghi di provincia importanti risorse. Non entriamo, per una volta, nel merito su come queste risorse verranno spese a Verbania (il circolo del Pd di Verbania ha già più volte mosso critiche nel merito, visto che quasi tutto verrà speso per il teatro, cosa che per noi è un errore in questa fase di forte crisi economica).
Il punto è che queste risorse non arrivano dalla regione Piemonte come scrive Cattaneo, nemmeno un euro.
Queste risorse arrivano tutte da un bando della Comunità Europea. Per capirci: i soldi arrivano da Bruxelles e non da Torino, e la regione coordina semplicemente lo svolgimento di questo bando.
E quindi Valerio Cattaneo – conclude Antonella Trapani – dice una grossolana bugia quando attribuisce il merito di questi finanziamenti alla Regione e a se stesso ovviamente. Facile e scorretto “pavoneggiarsi” con i soldi di altri. Non certo un modo corretto di fare politica.
PD VCO
Ufficio Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.