PRIMO ECO FESTIVAL DEL VERGANTE

Due giorni dedicati all’ambiente, al territorio, al Vergante.
L’8 e il 9 ottobre a Nebbiuno presso il centro sportivo si terranno incontri a tema su argomenti che in forme diverse guardano al futuro con soluzioni eco-compatibili. Sia che si tratti del bosco che di energie alternative, alcuni esperti nei rispettivi settori presenteranno la loro esperienza adattandola alla situazione locale.   Organizza il locale circolo del PD del Vergante.
SABATO 8.
Alle 15. La malattia dei castagni ed il pregio del territorio boschivo sarà argomento trattato da Gabriele Rho (dottore in agraria specializzato in vite e castagni), dal dott. Massimo Grisoli (direttore ente parchi Lago Maggiore) e dal dott. Locatelli (direttore associazione forestale dei due laghi).
Alle 17. Il Fotovoltaico, i positivi risvolti economici e ambientali, le opportunità tecniche offerte dal mercato; di tutto questo e non solo parlerà Sergio Vallini.
Alla 21. Stefano Caserini, Ingegnere ambientale e dottore di ricerca in Ingegneria sanitaria e titolare del corso di Mitigazione dei Cambiamenti Climatici al Politecnico di Milano, affronterà il tema dei cambiamenti climatici utilizzando delle video proiezioni.

DOMENICA 9
Alle 11. Domenica  mattina il maestro d’orto, dott. Francesco Beldì parlerà dell’importanza dell’orto sinergico;  sui “benefici effetti” che l’orto può produrre interverrà la dottoressa Flavia Milan, dietologa.
Alle 15. Nel pomeriggio tavola rotonda “jam session” fra architetti ed esperti sull’opportunità di praticare una edilizia eco compatibile, sia negli interventi di recupero dell’esistente sia nelle nuove costruzioni, rispettando il contesto prealpino.
L’intento è di sottolineare il valore del progetto e l’attenzione al territorio, mettendo a confronto esperienze diverse.
Alle 17.  Davide Reina, autore del libro: “GreenWebEconomics, la nuova frontiera” parlerà della nuova economia che si sta diffondendo attraverso la rete internet e si ispira al principio di fare il massimo utilizzando il minimo.

Per la cena del sabato e il pranzo della domenica la cucina proporrà ricette elaborate partendo da prodotti stagionali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.